Intereting Posts
È il problema di qualcuno che sta vivendo i sintomi e si chiede se un medico è richiesto e non sta affrontando un problema nel mondo di oggi? Quali farmaci ha sviluppato Roche con successo dall’acquisizione di Genentech? In che modo le pillole anticoncezionali possono aumentare il mio livello di ormoni? Quali conseguenze posso affrontare? Ho 18 anni. A causa delle raccomandazioni del mio dottore, delle condizioni mediche e della medicina, non ho il permesso di bere alcolici e guidare. Tutti intorno a me possono fare quelle cose. Mi sento meno adulto. Cosa faccio? Dov’è l’anima di una persona mentre lui o lei è incosciente a causa dell’anestesia generale? Ci sono effetti collaterali del fumare erba e contemporaneamente di essere sugli antidepressivi? Possiedi la tua salute o Big Pharma lo possiede? Una sedazione medica pesante combinata con un’esperienza di pre-morte è un siero della verità? E ‘possibile avere un brutto viaggio erbaccia a causa degli antipsicotici che stai assumendo come effetto collaterale? Recentemente in un ospedale governativo, un medico responsabile di nostra zia, quando gli è stato chiesto il suo nome, ha detto: “non chiedere mai mai il nome di un medico”. C’è un codice come quello in medicina? Qual è il periodo contagioso per una persona con bronchite? Quale caloria o porzione dovrebbe mirare a ogni pasto se stai cercando di fare 5 piccoli pasti al giorno? Quali pillole contraccettive usate per bloccare le mestruazioni per un mese? Perché il cloroplasto forma una struttura simile a una stringa quando viene aggiunto con Triton X-100? Cosa sono le particelle subvirali? Quali potrebbero essere le loro funzioni?

Perché gli esseri umani non possono essere evoluti sviluppando resistenza contro le malattie?

La premessa è che la domanda è sbagliata. La premessa è che gli umani non evolvono la resistenza contro le malattie. Loro hanno. Soprattutto malattie infettive. Molte persone hanno dato l’esempio di come gli europei erano resistenti alle malattie e gli indiani nativi non lo erano. In effetti, gli europei portavano con sé le malattie e non erano apertamente malati, o erano malati durante l’infanzia e guariti. Avevano ancora i microrganismi con loro come adulti, ma non erano più malati.

Sia l’ospite che la malattia si evolvono per generazioni. Dopo tutto, una malattia che uccide il suo ospite (umano) senza l’opportunità di infettare un nuovo ospite si è appena suicidata. Quindi c’è una pressione selettiva per far evolvere sia l’ospite che il microrganismo: l’ospite deve essere più resistente e il microrganismo deve essere meno virulento.

Suggerisco caldamente il libro Plagues and Peoples: William H. McNeill: 9780385121224: Amazon.com: libri come la storia degli umani che diventano resistenti a numerose malattie infettive.

Related of "Perché gli esseri umani non possono essere evoluti sviluppando resistenza contro le malattie?"

Non chiedere mai perché, finché non chiedi se. Gli esseri umani sviluppano frequentemente l’immunità alle malattie e alcune di queste immunità vengono trasmesse ai nostri figli. Questa era una delle differenze fondamentali tra gli invasori europei delle Americhe e dell’Australia / Pacifico e gli indigeni che morirono a frotte dalle malattie che trasportavano.

Ma altrettanto importante, mentre gli umani evolvono nuove difese lungo la strada, così anche le nuove malattie evolvono insieme a noi. Ciò significa che, mentre ogni anno possono esserci esseri umani nati immuni da varie malattie, ci saranno anche nuove mutazioni nelle malattie a cui pochi umani sono immuni. Ecco come funziona l’evoluzione: non viviamo nel vuoto, siamo circondati dalla vita che si evolve pure.

Perché gli esseri umani non possono essere evoluti sviluppando resistenza contro le malattie?

Bene, fino a un certo punto lo siamo. Una delle ragioni per cui non moriamo più dalla piaga è che abbiamo sviluppato una certa resistenza alla yersinia pestis , i batteri che causano la peste bubbonica.

Ma era anche il contrario. I batteri non “vogliono” davvero ucciderci. Loro “vogliono” sopravvivere.

Quando yersinia pestis ha saltato le specie dai ratti e dai velli agli esseri umani, i batteri non ci sono stati adattati e non ci siamo adattati.

I batteri hanno fatto quello che fanno di solito, ma il nuovo ospite (noi) non poteva prenderlo e si spense. I batteri erano semplicemente troppo letali e uccidevano i suoi ospiti così velocemente che non c’erano più ospiti da diffondere.

Per noi, quelli che avevano una certa resistenza (o erano semplicemente fortunati a non essere contagiati) sopravvissero e avevano figli. Quindi una generazione leggermente più resistente incontrò una yersinia pestis un po ‘meno mortale negli anni e nelle generazioni a venire. Ripeti nel tempo, e anche prima che gli antibiotici venissero introdotti, la peste bubbonica non uccise il maggior numero di noi di prima. Avevamo trovato una via di mezzo, una specie di.


Le malattie hanno un vantaggio, però: i buggers si evolvono velocemente!

Ecco e. coli in evoluzione resistenza agli antibiotici per undici giorni:

I batteri si moltiplicano in pochi minuti, quindi ci sono voluti circa 10.000-20.000 generazioni per arrivare al punto di essere resistenti agli antibiotici che inizialmente li avrebbero uccisi. Nel corso di 11 giorni.

Quindi non possiamo davvero evolvere i batteri. Se non vogliono “incontrarsi” nel mezzo, i batteri si evolveranno in qualche quarto di milione di anni di evoluzione umana in soli dieci giorni.

Grazie per l’A2A.

Quando il popolo dell’Eurasia visitò per la prima volta il popolo delle Americhe in gran numero (il secondo viaggio di Colombo) portò con sé malattie che nel giro di un centinaio di anni spazzarono via almeno il 90% della popolazione umana dell’emisfero occidentale. Il restante 10% era almeno un po ‘resistente a quelle malattie, quindi trasmisero quei geni alla loro progenie.

Questo è ciò che significa evolvere la resistenza alle malattie. Significa che la maggior parte delle persone muoiono o non riescono a riprodursi a causa della malattia, lasciando i pochi che possono tollerarlo a riprodursi con i loro geni “superiori”. Questo era già successo in Eurasia nei millenni precedenti con quelle malattie.

Possiamo ancora evolvere la resistenza a nuove malattie mortali.

Tutto ciò che serve è la maggior parte di noi che muoiono.

Siamo squisitamente bravi a difenderci dalle malattie. E abbiamo sviluppato la nostra armeria evolutiva, il sistema immunitario, che è essenzialmente un kit di strumenti per riconoscere gli invasori e costruire nuove armi per combatterli [1]. Dei miliardi di miliardi di microbi sul pianeta (le stime variano fino a un trilione di specie di microbi) [2], è una frazione infinitesimale che può infettare con successo una mente umana e di orso, questi batteri, funghi e virus si riproducono molto più velocemente di quanto facciamo, quindi in termini evolutivi hanno una gamba larga, molte più opportunità di generare una mutazione utile rispetto a noi.

Se stai osservando le interazioni dei microbi umani e non stai capendo il successo eccezionale del sistema immunitario, ti manca il punto. Sei circondato da una giungla microbica, cose che sbattono sulla tua porta ogni nanosecondo di ogni giorno. Spegni il sistema immunitario, ad esempio con l’HIV, o la soppressione immunitaria dalla chemio, e ottieni una finestra sulla gamma di nasties che ti battono ogni giorno senza mai esserne consapevole. Si noti che è raro che chiunque abbia un sistema immunitario intatto riesca a ottenere un’infezione fungina oltre il piede dell’atleta; interferire con il sistema immunitario e molti dei funghi che ci circondano diventano potenziali patogeni. Sarebbe molto raro che qualcuno con un sistema immunitario intatto ottenga la polmonite da P. Carinii, ad esempio, ma dialoga il sistema immunitario e quindi questa infezione fungina diventa comune.

Ci sono alcuni microbi che si sono evoluti in modo intelligente per nascondere o distruggere il sistema immunitario, per esempio l’HIV. Ma come succede, nel sistema immunitario umano c’è una rara mutazione che rende poche persone fortunate immuni dall’HIV [3]; se l’HIV dovesse rimanere epidemico per un numero significativo di generazioni, ci si aspetterebbe che il gene diventi più prevalente – questa è l’evoluzione sul lavoro.

Le note

[1] Evoluzione della risposta immunitaria adattativa

[2] Le leggi sulla scalabilità predicono la diversità microbica globale

[3] Mutazione resistente all’HIV

Ma … lo facciamo.

Siamo incredibilmente resistenti alle malattie. Più della maggior parte delle specie.

Questo perché la nostra enorme variabilità genetica, che è superiore a quella della maggior parte delle specie.

Sai che alcune persone sono in affanno all’AIDS? ad HPV?

Quasi tutte le malattie troveranno alcuni umani immunitari.

E noi, come specie, siamo diventati immuni alle malattie. E poi, le malattie evolvono e cambiano e sviluppiamo una nuova immunità.

Questo succede sempre. È una gara continua e senza fine.

Loro sono. Gli esseri umani hanno complessi sistemi immunitari che funzionano se non vengono distrutti da pratiche di vita come: antibiotici che uccidono il microbioma – la sede del sistema immunitario, mangiando cibi trasformati senza fibre naturali, vaccini che distruggono l’immunità naturale, batteri fobie, ecc. eccetera.

Ci evolviamo continuamente per resistere alle malattie. Il problema è che anche le malattie si stanno evolvendo.

L’anemia falciforme è considerata indesiderabile, ma in realtà è un adattamento evolutivo alla malaria. la falce-cellula si aggancia letteralmente al virus della malaria. Significa che le persone con la condizione vivono abbastanza a lungo da riprodursi più frequentemente rispetto alle persone senza di essa, in aree con frequenti epidemie.

Gli esseri umani e probabilmente tutti gli organismi multicellulari hanno sviluppato una resistenza alle malattie, ma nuovi organismi patogeni derivano dallo stesso processo evolutivo .

Sembra solo che non abbiamo sviluppato tale resistenza perché i batteri mutano in nuovi batteri patogeni dopo che i precedenti batteri patogeni hanno resistito con successo.

La nostra capacità di creare metodi di lotta contro le malattie mediche “maschera” ciò che è accaduto naturalmente per milioni di anni, facendo sembrare che stiamo “recuperando un’incapacità” quando in realtà stiamo semplicemente usando la nostra conoscenza dell’immunologia per accelerare enormemente la sconfitta delle malattie.