Gli inibitori della pompa protonica sono sicuri?

Di Joy Stephenson-Laws, JD, Fondatore

I farmaci svolgono un ruolo fondamentale nel nostro sistema di assistenza sanitaria. Sono responsabili del controllo di una miriade di malattie e persino della prevenzione della morte. Tuttavia, è importante ricordare che tutti i farmaci, ad esempio tutti, hanno effetti collaterali, specialmente se vengono assunti per lunghi periodi di tempo. E come consumatori, dobbiamo essere consapevoli di questi effetti collaterali e determinare quanto possiamo ridurli o eliminarli in modo che possiamo goderci le nostre vite sane.

Una classe popolare di farmaci sono gli inibitori della pompa protonica (PPI). Circa il 10% della popolazione generale li prende. I nomi di marche popolari per gli IPP over the counter (OTC) includono Prilosec, Nexium e Prevacid. Sono usati per trattare disturbi frequenti come bruciore di stomaco, reflusso acido o malattia da reflusso gastroesofageo (GERD), una forma più grave di reflusso acido.

Brett Favre di Green Bay Packers soffriva spesso di bruciore di stomaco cronico. Potresti ricordare che è diventato un portavoce di Prilosec. È stato segnalato per attribuire la scomparsa del suo bruciore di stomaco a OTC Prilosec.

Questi farmaci agiscono riducendo la quantità di acido gastrico prodotta dalle ghiandole nel rivestimento dello stomaco. Abbiamo bisogno di acido gastrico per digerire il cibo e uccidere i batteri nocivi e altri parassiti che possiamo inghiottire con il nostro cibo. Ma a volte l’acidità di stomaco torna nel tubo che collega la gola e lo stomaco (esofago). Bruciore di stomaco si verifica a causa del riflusso dell’acido gastrico che entra in contatto con il rivestimento dell’esofago.

    Se non curato, il bruciore di stomaco può portare a problemi di salute più seri. E gli IPP sono usati per ridurre l’acidità di stomaco.

    Studi recenti hanno collegato gli IPP a una serie di potenziali rischi per la salute, tra cui demenza, infezioni dello stomaco, malattie renali, polmonite e fratture ossee.

    Lo studio più recente è stato pubblicato ieri e ha suggerito che gli IPP possono promuovere la crescita di un tipo di batteri associati a malattie croniche del fegato.

    Gli scienziati hanno scoperto “che l’assenza di acido gastrico promuove la crescita dei batteri Enterococcus nell’intestino e la traslocazione [trasferimento] nel fegato, dove aggravano l’infiammazione e peggiorano le malattie epatiche croniche”. Questi scienziati sono stati anche in grado di confermare il ruolo dei batteri nel contribuire all ‘”accumulo di grasso in eccesso nel fegato, che contrassegna le malattie del fegato grasso”.

    Per questi motivi, è stato raccomandato che “i medici dovrebbero considerare di sospendere i farmaci che sopprimono l’acido gastrico a meno che non ci sia una forte indicazione medica”.

    Gli IPP sono stati anche associati ad un aumentato rischio di carenza di vitamine e minerali. Per esempio, nutrienti come il calcio, che richiedono un ambiente acido per essere efficaci, potrebbero non essere assorbiti in modo efficiente se prendi PPI. Altre sostanze nutritive che possono essere colpite includono vitamina B12, vitamina C, ferro e magnesio. E queste carenze possono essere più pronunciate nei pazienti anziani.

    Tutti questi nutrienti che possono essere influenzati dall’uso prolungato di PPI sono importanti per mantenerci sani per vari motivi:

    • Il calcio è importante per la costruzione e il mantenimento di ossa e denti forti. Questo minerale è anche importante per il mantenimento della salute dei capelli e delle unghie nelle donne in perimenopausa e in menopausa. Un’adeguata assunzione di calcio può anche ridurre il rischio di cancro del colon-retto.
    • La vitamina B12 è importante per un sistema nervoso sano e le cellule del sangue e aiuta a produrre il DNA. Spesso viene propagandato per benefici che aumentano l’energia; questo può essere perché B12 aiuta a prevenire un tipo di anemia che lascia le persone stanche e deboli.
    • La vitamina C è importante per proteggere il nostro sistema immunitario. Per verificare ulteriori vantaggi, in particolare per le donne anziane, clicca qui.
    • Il ferro è un componente essenziale di molte proteine ​​ed enzimi. È vitale nella formazione dei globuli rossi e della massa muscolare. Se hai poco ferro, potresti sentirti molto stanco.
    • Il magnesio è necessario per una miriade di funzioni corporee. Ad esempio, può aiutare con la depressione, regolare la pressione sanguigna, il metabolismo osseo e ha funzioni antiossidanti. Il magnesio è anche ottimo per la gestione del dolore. Molte persone usano il magnesio come alternativa sicura all’ibuprofene o al paracetamolo. Il magnesio può anche aiutare ad alleviare i crampi alle gambe che le donne possono sperimentare durante la gravidanza.

    Quindi, come possiamo essere proattivi sugli IPP?

    • Assumi responsabilità per la nostra salute. Educare noi stessi su ogni farmaco che ci viene prescritto.
    • Comprendere che le carenze nutrizionali possono essere il prezzo di una terapia farmacologica efficace. Essere informato sull’importanza del ruolo di ogni sostanza nutritiva nel corpo e discutere dei modi per reintegrare tali nutrienti con un medico competente.
    • Considerare un test nutriente completo se si stanno assumendo farmaci per un lungo periodo, per determinare in che modo influenzano il corpo. E una volta scoperto, discuti con un professionista sanitario competente il modo migliore per riportare quei nutrienti nel tuo corpo.
    • Discutere sempre con il proprio medico tutti i farmaci alternativi, che potrebbero esistere con meno effetti collaterali.

    Fonte: amico o nemico? Discutiamo di inibitori della pompa protonica

    Spero che questo sia stato utile! Leggi più articoli relativi alla salute qui: Health Information and News – Blog Proactive Health Labs (pH Labs)

    Goditi la tua vita sana!

    Related of "Gli inibitori della pompa protonica sono sicuri?"

    I farmaci svolgono un ruolo fondamentale nel nostro sistema di assistenza sanitaria. Sono responsabili del controllo di una miriade di malattie e persino della prevenzione della morte. Tuttavia, è importante ricordare che tutti i farmaci, ad esempio tutti, hanno effetti collaterali, specialmente se vengono assunti per lunghi periodi di tempo. E come consumatori, dobbiamo essere consapevoli di questi effetti collaterali e determinare quanto possiamo ridurli o eliminarli in modo che possiamo goderci le nostre vite sane.

    Una classe popolare di farmaci sono gli inibitori della pompa protonica (PPI). Circa il 10% della popolazione generale li prende. I nomi di marche popolari per gli IPP over the counter (OTC) includono Prilosec, Nexium e Prevacid. Sono usati per trattare disturbi frequenti come bruciore di stomaco, reflusso acido o malattia da reflusso gastroesofageo (GERD), una forma più grave di reflusso acido.

    Brett Favre di Green Bay Packers soffriva spesso di bruciore di stomaco cronico. Potresti ricordare che è diventato un portavoce di Prilosec. È stato segnalato per attribuire la scomparsa del suo bruciore di stomaco a OTC Prilosec.

    Questi farmaci agiscono riducendo la quantità di acido gastrico prodotta dalle ghiandole nel rivestimento dello stomaco. Abbiamo bisogno di acido gastrico per digerire il cibo e uccidere i batteri nocivi e altri parassiti che possiamo inghiottire con il nostro cibo. Ma a volte l’acidità di stomaco torna nel tubo che collega la gola e lo stomaco (esofago). Bruciore di stomaco si verifica a causa del riflusso dell’acido gastrico che entra in contatto con il rivestimento dell’esofago.

    Se non curato, il bruciore di stomaco può portare a problemi di salute più seri. E gli IPP sono usati per ridurre l’acidità di stomaco.

    Studi recenti hanno collegato gli IPP a una serie di potenziali rischi per la salute, tra cui demenza, infezioni dello stomaco, malattie renali, polmonite e fratture ossee.

    Lo studio più recente è stato pubblicato ieri e ha suggerito che gli IPP possono promuovere la crescita di un tipo di batteri associati a malattie croniche del fegato.

    Gli scienziati hanno scoperto “che l’assenza di acido gastrico promuove la crescita dei batteri Enterococcus nell’intestino e la traslocazione [trasferimento] nel fegato, dove aggravano l’infiammazione e peggiorano le malattie epatiche croniche”. Questi scienziati sono stati anche in grado di confermare il ruolo dei batteri nel contribuire all ‘”accumulo di grasso in eccesso nel fegato, che contrassegna le malattie del fegato grasso”.

    Per questi motivi, è stato raccomandato che “i medici dovrebbero considerare di sospendere i farmaci che sopprimono l’acido gastrico a meno che non ci sia una forte indicazione medica”.

    Gli IPP sono stati anche associati ad un aumentato rischio di carenza di vitamine e minerali. Per esempio, nutrienti come il calcio, che richiedono un ambiente acido per essere efficaci, potrebbero non essere assorbiti in modo efficiente se prendi PPI. Altre sostanze nutritive che possono essere colpite includono vitamina B12, vitamina C, ferro e magnesio. E queste carenze possono essere più pronunciate nei pazienti anziani.

    Tutti questi nutrienti che possono essere influenzati dall’uso prolungato di PPI sono importanti per mantenerci sani per vari motivi:

    • Il calcio è importante per la costruzione e il mantenimento di ossa e denti forti. Questo minerale è anche importante per il mantenimento della salute dei capelli e delle unghie nelle donne in perimenopausa e in menopausa. Un’adeguata assunzione di calcio può anche ridurre il rischio di cancro del colon-retto.
    • La vitamina B12 è importante per un sistema nervoso sano e le cellule del sangue e aiuta a produrre il DNA. Spesso viene propagandato per benefici che aumentano l’energia; questo può essere perché B12 aiuta a prevenire un tipo di anemia che lascia le persone stanche e deboli.
    • La vitamina C è importante per proteggere il nostro sistema immunitario. Per verificare ulteriori vantaggi, in particolare per le donne anziane, clicca qui.
    • Il ferro è un componente essenziale di molte proteine ​​ed enzimi. È vitale nella formazione dei globuli rossi e della massa muscolare. Se hai poco ferro, potresti sentirti molto stanco.
    • Il magnesio è necessario per una miriade di funzioni corporee. Ad esempio, può aiutare con la depressione, regolare la pressione sanguigna, il metabolismo osseo e ha funzioni antiossidanti. Il magnesio è anche ottimo per la gestione del dolore. Molte persone usano il magnesio come alternativa sicura all’ibuprofene o al paracetamolo. Il magnesio può anche aiutare ad alleviare i crampi alle gambe che le donne possono sperimentare durante la gravidanza.

    Quindi, come possiamo essere proattivi sugli IPP?

    • Assumi responsabilità per la nostra salute. Educare noi stessi su ogni farmaco che ci viene prescritto.
    • Comprendere che le carenze nutrizionali possono essere il prezzo di una terapia farmacologica efficace. Essere informato sull’importanza del ruolo di ogni sostanza nutritiva nel corpo e discutere dei modi per reintegrare tali nutrienti con un medico competente.
    • Considerare un test nutriente completo se si stanno assumendo farmaci per un lungo periodo, per determinare in che modo influenzano il corpo. E una volta scoperto, discuti con un professionista sanitario competente il modo migliore per riportare quei nutrienti nel tuo corpo.
    • Discutere sempre con il proprio medico tutti i farmaci alternativi, che potrebbero esistere con meno effetti collaterali.

    La fonte: amico o nemico? Discutiamo di inibitori della pompa protonica

    Come gastroenterologo, ho richiesto una “soglia” di sintomi prima di prescrivere inibitori della pompa protonica, ppis. In qualcuno della tua età, è ancora più importante.

    GERD è causato da un fallimento dello sfintere esofageo inferiore, LES. Leggi un po ‘su questo in modo da capire la causa alla base della tua condizione. Nessuno sa perché il bruciore di stomaco è diventato più diffuso nella nostra popolazione generale. È più che un semplice aumento di peso. Dovresti sapere che i ppi non fanno nulla per quanto riguarda il reflusso dei contenuti gastrici. Interferiscono con la secrezione acida e riducono la qualità irritativa del materiale che si riflette nel petto o persino nella bocca dopo i pasti o quando è sdraiato. Ciò che causa il bruciore di stomaco è la rottura della barriera protettiva della mucosa e la sensibilizzazione dei nervi sottostanti da parte dell’acido gastrico e degli enzimi digestivi. Inizialmente c’è un’irritazione superficiale (esofagite), quindi un’ulcerazione superficiale (erosioni), poi un’ulcera sincera, quest’ultima che può cicatrizzare nel tempo e cicatrizzare (stenosi). La peggiore complicazione della GERD grave è l’esofago di Barrett, una condizione precancerosa che richiede una stretta sorveglianza endoscopica della biopsia.

    Se prendi qualsiasi altro farmaco o materiale che sia irritante per la barriera mucosa come i farmaci antinfiammatori (altro che il tylenol) o l’alcol, è più probabile che si verifichino reflusso e danno sintomatici, quindi se questo è il caso, semplicemente fermandoli , alzando la testa del letto nelle ore notturne, la riduzione del peso, non mangiare prima di 2 ore prima di andare in pensione potrebbe essere tutto ciò di cui hai bisogno.

    Se ha occasionalmente bruciore di stomaco 2-3 volte a settimana, 1-2 compresse antiacidi o gaviscon possono essere tutto ciò che è necessario ed è più sicuro della ppis a lungo termine. Se tuttavia ti svegli una notte con acido che sta per andare giù per la trachea o che soffre di bruciore di stomaco ogni giorno, può essere indicata la ppis. Dovresti accontentarti della dose più piccola che fa il lavoro. Se un antagonista occasionale da banco H2 come Zantac fa il lavoro, usalo. Ci vuole circa un’ora per entrare nel flusso sanguigno e iniziare a lavorare quindi è sempre una buona idea avere una bottiglia di mylanta o maalox a casa per episodi isolati o bruciore di stomaco bruciore se si prende un antagonista H2 o un PPI. Se qualcuno richiede un ppi a lungo termine, richiede un esame endoscopico di base per assicurarsi che nient’altro stia succedendo e che un esofago di Barretts non esista – sono ben descritti in qualcuno della tua età. Esiste un’esperienza a lungo termine con gli IPP, maggiori di 40 anni con una preoccupazione così limitata. Vi sono prove di alcune interferenze con l’assorbimento del calcio e l’osteoporosi e la malattia dei piccoli vasi nel cervello. Se hai una storia familiare di osteoporosi, è probabilmente una buona idea ottenere uno studio sulla densità ossea a 40 anni se hai ancora bisogno di PPI. Tieni d’occhio la letteratura: effetti collaterali a lungo termine.

    Qualsiasi cambiamento nel tuo schema di bruciore di stomaco, difficoltà a deglutire, dolore toracico, “indigestione” alle feci nere, lo comunichi al tuo fornitore di cure primarie o all’IG. Attenzione: FANS e alcol, in particolare entro 2 ore. periodo prima di andare in pensione.

    Resta in contatto con il tuo ragazzo GI! Quando lo rivedrai, chiedigli di quell’esame endoscopico.

    Gli inibitori della pompa protonica sono farmaci relativamente sicuri con risultati migliori e meno danni al fegato o attività anti-androgenica rispetto agli antagonisti di H2. Alla tua età (17 anni) può essere tranquillamente preso. Prendili a stomaco vuoto la mattina presto per ottenere risultati migliori.

    Il PPI può essere usato a lungo termine per il trattamento di disturbi da acido pepsinico o sindrome di Zollinger Ellison o anche GERD.

    Alcuni effetti collaterali come mal di testa o iperacidità del rimbalzo possono essere visti ma sono pochi e distanti tra loro.

    Questa è stata una conversazione che dovresti aver avuto con il tuo medico, che pensava che fosse sicuro prescrivere il farmaco. Si potrebbe anche chiedere al farmacista che dispensa i farmaci per il loro parere medico. Internet non è il posto dove chiedere un parere medico.

    Sai cosa c’è di peggio degli effetti collaterali che potresti dover affrontare se prendi i farmaci prescritti? Il costante deterioramento dell’esofago causato dall’acido dello stomaco. Grave GERD può richiedere un intervento chirurgico (leggi: fundiplication Nissen).

    Quindi, prendi i farmaci come prescritto dal tuo medico. Oppure prendi una seconda opinione di un altro medico se non sei soddisfatto.

    Penso a qualcosa del genere, il tuo medico ha valutato i possibili effetti collaterali contro i benefici. Penso davvero che ogni preoccupazione sia più appropriata con il tuo medico che su internet. L’unico consiglio che darei a qualcuno della tua età con GERD è quello di fare uno sforzo serio per alleviare i tuoi sintomi con cambiamenti di stile di vita.