Come contribuire ad accelerare il recupero delle mie funzioni cognitive dopo alcuni mesi di utilizzo delle benzodiazepine

Non sono un esperto

Benzos non dovrebbe essere preso per più di un mese, nonostante l’opinione medica popolare. Spero che tu prendessi meno dell’equivalente di 10 mg di valium al giorno (o meno dell’equivalente di 0,5mg di klonopin al giorno) e che sei uno di quelli che tollerano il benzos meglio delle altre persone.

Quindi potresti riprenderti tra qualche mese. Gli episodi di Benzo sono uno degli scandali medici sottostimati perché la letteratura sulla droga comune continua a non riportare i loro reali pericoli. Nei prossimi mesi dovresti evitare cibi che ti danno una reazione mentale e situazioni che sono difficili da gestire, dal momento che i glutammati dal cibo e dallo stress sono dannosi durante il recupero dal benzene.

Non fare i sonnellini. Vai a letto e alzati all’incirca alla stessa ora ogni notte fino a quando non si risolve. L’attività costante durante il giorno aiuterà a dormire. NON ingerire alcun tipo di prodotto che induca il sonno a meno che in seguito un medico non fornisca qualcosa per l’uso raro.

Related of "Come contribuire ad accelerare il recupero delle mie funzioni cognitive dopo alcuni mesi di utilizzo delle benzodiazepine"

La dieta è importante Mangia il più pulito possibile. Prendere vitamine di grado farmaceutico. Fai lo yoga del super-cervello. L’esercizio fisico è molto importante e anche mangiare e dormire alla stessa ora ogni giorno è importante. Non preoccuparti! Ti riprenderai totalmente. Ci vuole solo un po ‘di tempo.

Dipendenza

Le benzodiazepine sono molto avvincenti, quindi i farmaci dovrebbero essere usati solo a breve termine. L’abuso e l’abuso delle droghe possono portare alla dipendenza. Qualsiasi persona può sviluppare una dipendenza da benzos. Dipendenza significa che una persona deve assumere più farmaci per ottenere gli stessi effetti che aveva con le dosi più basse. È molto difficile ridurre il benzos quando si è dipendenti da loro. Quando una persona smette di assumere i farmaci, si verificano i sintomi di astinenza.

Sintomi da astinenza da benzodiazepina

I sintomi dell’astinenza possono essere fisicamente e psicologicamente scomodi e dolorosi. Durante il ritiro, si potrebbero verificare effetti di rimbalzo. Per esempio, se un individuo ha usato il benzos per trattare l’ansia o l’insonnia, durante il ritiro quella persona può sperimentare forme gravi di ansia e insonnia.

I sintomi di astinenza da benzene e la durata della sospensione variano a seconda della salute fisica e mentale di una persona, nonché della durata della dipendenza. I sintomi di astinenza da benzene a breve durata d’azione si verificano entro 24 ore dall’ultimo uso di droga. I sintomi delle sostanze che agiscono più a lungo iniziano di solito diversi giorni dopo l’ultima assunzione di benzolo. Il ritiro delle benzodiazepine può durare da quattro a sei mesi e anche un anno.

Si possono verificare i seguenti sintomi di astinenza:

  • attacchi di panico
  • mal di testa
  • visione offuscata
  • allucinazioni
  • ansia
  • convulsioni e agitazione
  • sudorazione
  • nausea e vomito
  • irritabilità
  • problemi di sonno
  • voglie di droghe e altri sintomi fastidiosi

Se tu o qualcuno che conosci i sintomi di astinenza da benzodiazepine, devi cercare immediatamente aiuto.

Fonte:

Sintomi di astinenza da benzodiazepina

42A. Prendi 5 hp di notte. Purtroppo questo si riferisce ai sintomi della sindrome da astinenza post acuta. Ne rientra almeno per lo scopo. Il tuo cervello ha bisogno di guarire. Solo il tempo lo farà. È un danno al cervello e al sistema nervoso. : ((. Mi ci è voluto più di un anno, ma ci ho lavorato ancora per molto tempo.Potresti provare la marijuana indica.Prendi una carta.Per favore anche Busperone.Una prescrizione e non assuefazione.

Esercitare, dormire, dieta chetogenica e nutrire

Celle malate di cancro con dieta chetogenica di basso calibro

Esercitarlo. Cervello, lettura, scrittura, arte, strumenti musicali, discorso, … è un muscolo, agisci di conseguenza.

A condizione che il benzo sia responsabile per il tuo declino cognitivo e non qualcos’altro, dovresti migliorare nel tempo.