Ci sono effetti collaterali a lungo termine dopo aver interrotto l’uso degli SSRI?

Certo, alcune persone hanno effetti collaterali a lungo termine o addirittura permanenti dopo aver usato SSRI. Che tu sia o non sia una di quelle persone, e se gli effetti collaterali che stai vivendo siano permanenti invece che a lungo termine, di solito non è qualcosa che chiunque può determinare con certezza.

Qualsiasi effetto collaterale a lungo termine degli antidepressivi, compresi gli SSRI, può continuare dopo aver smesso di usarli. Possono anche manifestarsi per la prima volta quando si tenta di ridurre le dosi o dopo aver lasciato l’antidepressivo per settimane, mesi o più a lungo. Mentre molti effetti collaterali a lungo termine tendono a guarire nel tempo, anche se occorrono anni o decenni, a volte ci sono effetti collaterali permanenti dall’uso di antidepressivi, soprattutto se hanno causato danni tossici (come danni al cervello, tinnito, problemi cardiaci, ecc.).

Inoltre, la maggior parte delle persone che usano gli SSRI sperimentano la sindrome da astinenza dovuta alla causa della dipendenza da antidepressivi fisici. Il ritiro può comportare un’enorme varietà di effetti collaterali nuovi o in peggioramento e può anche durare indefinitamente. La maggior parte delle persone non sperimenta il ritiro di anni o più, ma alcune persone lo fanno.


Sebbene i farmaci, le dosi e le durate di uso di antidepressivi non determinino in modo preciso chi sperimenterà quali effetti collaterali – e per quanto tempo quegli effetti collaterali dureranno – alcuni effetti collaterali potenzialmente a lungo termine sembrano verificarsi più spesso dall’uso di antidepressivi che continua più di poche settimane. Alcuni di questi includono:

-depressione
– “disforia tardiva”
-Parkinson di
– discinesia ritardata
-impotenza (disfunzione erettile)
-anhedonia
-anestesia genitale
-la crescita stentata
Sindrome da astinenza

Questo non è un elenco esaustivo, di gran lunga, e tutti possono verificarsi anche con una singola dose di SSRI. Li cito semplicemente perché sembrano verificarsi più spesso negli utenti a lungo termine rispetto a quelli a breve termine.

Il nuovo inizio, il rialzo, il downtapering o la sospensione di un SSRI possono a volte aumentare la probabilità di alcuni degli effetti collaterali che rimangono ancora dei rischi durante tutto il tempo trascorso sugli SSRI, come eruzione cutanea, mania, suicidio e sindrome serotoninergica. Gli effetti collaterali a lungo termine derivano a volte da stress cumulativi causati dall’uso a lungo termine di antidepressivi, cambiamenti periodici di farmaci o dosi e improvvisi cambiamenti radicali come smettere di fumare o introdurre un nuovo farmaco.

Gli antidepressivi non sono “farmaci sicuri”, e stare su di loro per alcune settimane o pochi mesi o pochi anni non significa che i vostri effetti collaterali si stabilizzeranno o diminuiranno, e nessuna esperienza sugli antidepressivi garantirà che evitiate passare attraverso il ritiro quando si cerca di ridurre o ridurle. Quando noti effetti collaterali o effetti di astinenza, possono o meno andare via dopo aver lasciato il farmaco o i farmaci che li hanno causati. Se vanno via, potrebbero volerci mesi, anni o addirittura decenni, poiché non tutti reagiscono allo stesso modo ai farmaci che alterano la mente, e non tutti sperimenteranno gli stessi effetti collaterali o lo stesso calendario di risposte disfunzionali.


Ci sono migliaia e migliaia di persone che vivono attraverso effetti collaterali SSRI a lungo termine o permanenti, compresi gli effetti di astinenza. Siti web come Surviving Gli antidepressivi sono un buon posto per trovare informazioni scientifiche, supporto tra pari e risorse per il recupero se si verificano problemi a lungo termine dall’assunzione di antidepressivi. La maggior parte dei medici è ignara o addirittura controproducente al punto da mettere a repentaglio la salute quando si tratta di cambiamenti e danni a lungo termine, e gli effetti collaterali degli antidepressivi sono sottostimati, sottostimati e solo vagamente compresi.

Personalmente, sono stato con antidepressivi da oltre 4 anni e ho ancora effetti collaterali così gravi che sono disabile. Ciò include effetti collaterali che potrebbero eventualmente uccidermi, come sanguinamento interno, perdita di coscienza, convulsioni, suicidalità, sindrome serotoninergica e perdita di equilibrio e controllo muscolare – oltre a molte dozzine di altri effetti di astinenza e post-interruzione, alcuni più inquietante o disabilitante di altri.

Potresti anche essere interessato a visitare luoghi come Beyond Meds (Beyond Meds), Mad In America (Mad In America – Scienza, Psichiatria e Comunità) e RxISK (Prescription Drug Side Effects).

Related of "Ci sono effetti collaterali a lungo termine dopo aver interrotto l’uso degli SSRI?"

Bene, ho preso Effexor per molti anni. Ho sviluppato il diabete di tipo 2 durante questo periodo (in realtà quasi alla fine di prenderlo per otto anni)

Ho letto nel DSM dei farmaci che potrei aver sviluppato il diabete a causa di questo farmaco e mi dispiace, ma non ricordo quale sia il vero meccanismo. Tutto quello che so è che ero perfettamente in salute prima di iniziare a prenderlo.