L’ipertensione è conosciuta come il killer silenzioso. Ma hai avuto segni o sintomi prima di essere diagnosticato?

2 anni fa a mio padre è stata diagnosticata l’ipertensione e da allora è stata sottoposta a un trattamento rigoroso.

Potrebbe aver avuto la malattia per 2 o 3 anni prima della diagnosi, ma nessun segno significativo è mai stato notato.

Ricordo che aveva sempre un colore rosso che saliva dal collo al viso e una sensazione di bruciore, per la quale incolpava un bicchiere di birra o alcol.

Di solito si lamentava di un forte dolore al petto durante la notte, ma non durava più di 1 minuto.

Aveva messo su un peso considerevole di peso rapidamente ma non mangiava così tanto, solo 2 pasti al giorno.

Soffre anche di emicrania e ha avuto mal di testa così un giorno, considerando tutti i sintomi di cui sopra ha deciso di andare a fare un controllo di routine.

I medici hanno misurato la pressione sanguigna ed è stato folle, 180-140 che è incredibilmente alto.

Fece anche uno scaner che mostrò che le pareti dell’aorta erano dilatate e diventavano molto sottili. Da un normale diametro di 140 mm era 159 mm.

I medici hanno detto che se la pressione sanguigna non fosse tenuta sotto controllo, potrebbe subire una rottura aortica che alla fine porterebbe alla morte.

Da allora prende regolarmente le medicine tre volte al giorno.

Ora la pressione bllod è quasi normale, ma si lamenta di una solita leggerezza e debolezza che penso sia un effetto collaterale dei fluidificanti del sangue che prende per prevenire i clotes.

Sono passati due anni e le misure aortiche sono ancora ok ma i medici dicono che se continua ad ingrandirsi potrebbe aver bisogno di un intervento chirurgico.

Related of "L’ipertensione è conosciuta come il killer silenzioso. Ma hai avuto segni o sintomi prima di essere diagnosticato?"

Se ha un’ipertensione accelerata o maligna, svilupperà sintomi e ha bisogno di cure di emergenza. Ipertensione maligna: fattori di rischio, sintomi, trattamenti

Se soffre di ipertensione di grado basso, inizialmente non avverrà alcun sintomo fino a quando non ha un ictus o problemi cardiaci. Dovresti controllare la pressione del sangue presso uno studio medico con uno sfigmomanometro ben calibrato e scoprire se hai un’ipertensione essenziale o qualche altro problema che causa l’ipertensione.

Mi è stata diagnosticata l’ipertensione nella primavera del 2013. Dopo la messa, una domenica, mi è capitato di fermarmi presso lo stand del ministero della salute della mia chiesa per uno screening della pressione sanguigna gratuito. Mi misurarono quattro volte, due volte su ciascun braccio; pensavano che forse il lettore di pressione sanguigna non funzionava, perché non era possibile per una giovane donna avere una pressione così alta. (Non ricordo i numeri esatti, ma erano decisamente alti). Mi è stato consigliato di andare al pronto soccorso o andare alle cure urgenti. Andai alle cure urgenti, dove il medico prescrisse lisinopril-idrocolorotiazide. (Che sono ancora in questo giorno). Ho dovuto anche riposare a letto per tre giorni.

Non ho sentito nessun particolare sintomo, al momento. La mia famiglia ha una storia di ipertensione, quindi suppongo che sia stata una questione di tempo finché non l’ho sviluppato io stesso. All’epoca, stavo lavorando un lavoro notturno e vivevo con i miei genitori (dopo aver vissuto all’estero per quasi un decennio), quindi c’erano certamente fattori di stress che potrebbero aver contribuito a contribuire.

Proprio oggi, sono tornato alle cure urgenti dopo aver sostenuto un mal di testa debilitante negli ultimi giorni. Ero preoccupato che potesse in qualche modo essere collegato alla mia ipertensione. Il medico ha suggerito che potrebbe essere stato più di un mal di testa da tensione, e prescritto ibuprofene forza prescrizione.

Sto cercando di tenere sotto controllo la mia ipertensione attraverso una dieta bilanciata e un regolare esercizio fisico. Devo ammettere che devo ancora trovare il giusto equilibrio, ma spero di riuscirci presto.