Cos’è un coma farmacologico? Per cosa sono usati?

Raramente fatto più, questa è una situazione in cui un paziente ha subito un danno cerebrale critico, di solito traumi o ictus, con conseguente gonfiore del cervello, aumento della pressione nel cranio e quindi insufficiente afflusso di sangue al cervello, che porta all’ossigeno e al glucosio fame, ulteriori lesioni cerebrali e così via. Tradizionalmente, i barbiturici venivano somministrati fino a quando l’EEG non veniva soppresso in una condizione chiamata “soppressione dei colpi”. L’idea era di chiudere quasi tutte le funzioni cerebrali, diminuendo l’uso di energia, la necessità di glucosio e ossigeno e la produzione di anidride carbonica e altri prodotti metabolici. La procedura ha funzionato in alcuni casi, ma in realtà è stato un ultimo disperato sforzo fatto in preda alla disperazione. Negli ultimi anni è stato in gran parte, ma non del tutto, soppiantato dalla rimozione di emicraniectomia di ampie parti del cranio, a volte anche bilaterale, come mezzo diretto per ridurre la pressione. Nei pazienti con gonfiore generalizzato del cervello, il coma barbiturico con soppressione di burst indotta è ancora una considerazione.

Related of "Cos’è un coma farmacologico? Per cosa sono usati?"