Qual è la rivista o rivista medica più popolare che i medici sottoscrivono?

Le riviste mediche “Big Four” sono The New England Journal of Medicine, il Journal of American Medical Association, The Lancet e The BMJ (precedentemente The British Medical Journal). Questi, ovviamente, hanno avuto a che fare con ritrattazioni e risultati irriproducibili. Inoltre, il Canadian Medical Association Journal e la PLoS Medicine sono ben letti.

Tuttavia, la letteratura medica è massiccia. I medici sono spesso guidati dalla letteratura nella loro specialità (come un generale internista / geriatra in erba, seguo gli Annals of Internal Medicine, il Journal of General Internal Medicine e la JAMA Internal Medicine – ex Archives of Internal Medicine). Ogni specialità ha una propria letteratura che puoi facilmente ottenere risucchiata. Inoltre, a seconda di dove ti trovi, l’autorità nazionale per la salute pubblica ha spesso un bollettino che vale la pena di leggere (negli Stati Uniti, questo è il rapporto Morbidity and Mortality Weekly del CDC).

Alla fine, molte persone usano aggregatori come UpToDate, Medscape, MedPage Today o AMADEO. Fanno cose leggermente diverse: UpToDate si concentra sulla fornitura di informazioni sul trattamento attuali, la maggior parte delle altre si concentra sulle notizie relative ai principali risultati della ricerca, presentazioni della conferenza e nuove linee guida / approvazioni della FDA / controversie. C’è troppo da seguire senza assistenza attraverso questi servizi.

Related of "Qual è la rivista o rivista medica più popolare che i medici sottoscrivono?"

Top 5 riviste mediche o riviste nel mondo

  1. NEW ENGLAND JOURNAL OF MEDICINE (NEJM)
  2. IL LANCET
  3. JOURNAL OF AMERICAN MEDICAL ASSOCIATION (JAMA)
  4. Il BMJ
  5. ANNALI DI MEDICINA INTERNA

Direi che il New England Journal of Medicine e il Journal of The American Medical Association sono probabilmente le più popolari riviste mediche generali negli Stati Uniti, e quindi la maggior parte dei medici legge ulteriori pubblicazioni specifiche per la loro specialità.

Vale anche la pena leggere il British Journal of Medicine.