Perché non ci sono più nuovi animali creati / sviluppati? Tutti gli animali che conosciamo hanno centinaia di migliaia di anni?

Perché non ci sono più nuovi animali creati / sviluppati? Tutti gli animali che conosciamo hanno centinaia di migliaia di anni?

Non è “perché non c’è speciazione …”, perché c’è sempre una speciazione in corso.

Ci sono nuove specie che si formano probabilmente quasi ogni giorno. Non è questione di quanti anni, ma più di quante generazioni. e quanto sono forti le pressioni di selezione e gli alti tassi di mutazione.

Nuove specie di microbi si formano costantemente. Per gli elefanti ci vorrebbe davvero qualcosa per circa centomila anni.

Ma se vuoi accelerarlo (per favore non farlo solo per ragioni) abbiamo le specie di Ring tutto quello che devi fare è uccidere le popolazioni nel mezzo per creare due specie.

In realtà questo è un esempio di come funziona il processo di speciazione.

Le specie domestiche stanno cambiando abbastanza rapidamente in poche migliaia di anni perché la selezione artificiale è molto severa.

Cani, galline e piccioni sono esempi eccellenti. La maggior parte delle razze oggi non esisteva 500 anni fa. E alcuni hanno il potenziale per diventare specie separate.

Related of "Perché non ci sono più nuovi animali creati / sviluppati? Tutti gli animali che conosciamo hanno centinaia di migliaia di anni?"

Le tue ipotesi sono errate. L’evoluzione e la speciazione continuano, gli “nuovi” animali sono in costante sviluppo e non tutti gli animali hanno centinaia di migliaia di anni (di fatto, gli umani moderni non sono mai stati così a lungo!). Comunque devi rendertene conto che l’evoluzione avviene a livello generazionale – così le creature a vita lunga avranno cambiamenti meno evidenti durante il nostro (molto breve) periodo di osservazione. Ma se guardi le forme di vita con generazioni molto brevi, come i batteri, puoi facilmente osservare l’evoluzione in azione. Due esempi degni di nota: l’aumento di nuove specie di malattie resistenti agli antibiotici che causano batteri e le specie batteriche emergenti che mangiano inquinanti artificiali come il nylon.

L’evoluzione procede per ogni essere vivente sul pianeta, ad ogni generazione. I biologi che studiano una particolare specie di animale hanno documentato come questi animali cambiano, e gli studi risalgono al XVIII secolo. Un laboratorio di primati ad Austin ha studiato una troupe di scimmie Rhesus dagli anni ’60. Hanno dimostrato in modo affidabile che alcune caratteristiche comportamentali e fisiche sono cambiate in modo irreversibile a causa dell’adattamento ai cambiamenti nel loro ambiente fisico. Il processo procede molto più rapidamente per piccoli animali come uccelli o insetti, e ancora più rapidamente per i batteri.

I piccoli cambiamenti lenti che osserviamo in questi studi portano alla fine a animali che sono significativamente diversi da come erano diverse generazioni prima. Che queste nuove forme siano o meno “nuovi animali” è strettamente una questione di terminologia.

L’evoluzione di moltissimi animali è stata fatta risalire a milioni di anni fa, usando sequenze di morfologia fossile come sono state trovate in epoche geologiche. Vi è un altro grande numero di animali la cui origine evolutiva può essere fatta risalire a meno di mille anni. Ancora un altro grande numero di animali, una volta abbondante, non è stato osservato per centinaia o migliaia di anni.

Il fatto che non abbiate visto nuove specie in una breve vita umana non è una prova che le nuove specie non si stiano evolvendo. In effetti, le specie a vita breve, come insetti e batteri, hanno sviluppato nuove specie durante la mia vita. (MRSA è solo un esempio).

L’evoluzione non sta avvenendo a un ritmo costante in tutte le specie, ma nel corso di generazioni mutazioni casuali si sommano e formano una nuova specie – o, un cambiamento nell’ambiente e / o nella fornitura di cibo impone cambiamenti improvvisi (come nel suddetto batterio MRSA ) forzare un cambiamento improvviso diventando inospitali per tutti tranne alcune di quelle specie che sono mutate in modo tale da poter sopravvivere abbastanza a lungo da riprodursi.

Micro e Macro Evolution

Se guardi al mondo vegetale, per orchidee esagerate, vedrai nuovi ibridi e sottospecie svilupparsi continuamente. Come per gli animali superiori, la speciazione completa richiede molto tempo.

No. Ci sono già state risposte di Quora su molte specie animali che sono venute in esistenza negli ultimi 2.000 o 3.000 anni, anche negli ultimi 100 anni o meno.

No, ma gli animali tendono ad avere un tempo di generazione piuttosto lungo, quindi ci possono volere migliaia di anni, o almeno secoli, per accumulare abbastanza differenze in modo che possiamo essere sicuri che una nuova forma si sia sviluppata – e siamo stati solo in cerca di circa 150 anni.