L’AIDS può essere curata aumentando la temperatura corporea a circa 104 gradi F. per circa un’ora?

Ho iniziato a vedere giovani omosessuali entrare nella mia pratica medica privata con risultati fisici inspiegabili dalla settimana in cui ho aperto il mio ufficio nel 1979. Nel giro di due anni, ci siamo resi conto che questi sintomi e segni erano tutti parte di una malattia, in seguito dato il nome, “AIDS“, che non avevamo studiato né studiato in medicina né letto nei libri di testo o nelle riviste mediche. Alla fine degli anni ’80 e all’inizio degli anni ’90, questi stessi uomini morivano ogni giorno di infezioni e tumori opportunistici. Era una tragedia di proporzioni enormi e strazianti.

Una volta che la causa di questa malattia, l’HIV, divenne evidente, i primi trattamenti, come l’AZT, raggiunsero solo remissioni transitorie con questi trattamenti. All’epoca non lo sapevamo, ma la risposta limitata a queste terapie era dovuta alla rapida replicazione del virus seguita rapidamente dalla mutazione virale e dallo sviluppo della resistenza virologica al nostro singolo farmaco e ai trattamenti con doppio farmaco con inibitori della trascrittasi inversa nucleosidica (NRTIs , inclusi AZT, ddC, ddI, d4T, 3TC).

Comprensibilmente, poiché i pazienti stavano diventando progressivamente più malati e mentre osservavano i loro amici morire, la gente cercava disperatamente di trovare qualcosa per fermare le loro traiettorie in discesa. Potrei scrivere un libro su tutti i rimedi che molti, se non la maggior parte, dei miei pazienti hanno provato a combattere questa malattia. Questi trattamenti, compresi i farmaci sintetizzati, i prodotti a base di erbe e i trattamenti fisiologici, erano in gran parte non regolati e senza supervisione.

L’ipertermia, il riscaldamento del corpo a temperature molto elevate, era una delle modalità nella categoria di trattamento fisiologico. A dire il vero, non posso dire che nessuna di queste terapie “alternative” abbia funzionato in alcun modo e, in effetti, alcune sono state effettivamente mostrate dannose. Per quanto riguarda l’ipertermia, sebbene non sia stata approvata per l’indicazione dell’HIV / AIDS negli Stati Uniti, conosco uomini che si sono recati in Italia, attirati dalla promessa di questa falsa cura. Sfortunatamente, non molti di quei ragazzi sono ancora con noi oggi.

Non è stato fino a quando non abbiamo avuto la svolta con la terapia antiretrovirale altamente attiva (HAART) alla fine del 1995, determinata in buona parte dall’attivismo eroico delle persone con HIV / AIDS, in cui due NRTI erano combinati con un terzo agente di un altro antiretrovirale classe (inibitori della proteasi, inibitori non nucleosidici della trascrittasi inversa o, più recentemente, inibitori dell’integrasi) che abbiamo raggiunto i risultati drammaticamente migliorati che i nostri pazienti hanno goduto negli ultimi due decenni. Infatti, i miei pazienti che sono sieropositivi ora vivono nei loro anni geriatrici e incontrano gli stessi problemi di salute che i loro amici e compagni sieropositivi stanno affrontando mentre entrano nei loro “anni d’oro”.

    Related of "L’AIDS può essere curata aumentando la temperatura corporea a circa 104 gradi F. per circa un’ora?"

    No.

    L’ipertermia controllata è un trattamento sperimentale per alcune forme particolari di cancro, ma non è possibile farlo a una persona per eliminare un virus trincerato nel sistema immunitario.

    Avresti miglior fortuna solo a distruggere del tutto il loro sistema immunitario.

    Non è tuo amico: p

    Lui sta mentendo …

    Il virus dell’HIV è difficile da curare, ma siamo vicini a trovare una cura.

    L’AIDS è un’altra storia, è un attacco in piena regola contro l’HIV, il che significa che è lo stadio del terminal, che non c’è ancora speranza, che l’umano troverà presto un modo per vincere questa guerra.

    Non prendere una vita rischiosa, se non ti dispiace essere infetto, almeno non infettare gli altri. xD

    Non per l’HIV. C’era qualche lavoro sperimentale con pazienti affetti da cancro qualche anno fa ma non ho sentito nulla di recente.