Se tu fossi un medico, uccideresti un dittatore o lo salvi?

Il lavoro di un medico è di fornire cure mediche a chi ne ha bisogno. Questo è quello che sono stati addestrati a fare. Se iniziano a decidere chi vive e chi muore a causa del loro passato, azioni illegali, non agiscono più come medici, ma invece, come giudice della legge, qualcosa che non sono addestrati a fare. Detto questo, tratteresti un dittatore come faresti con qualsiasi altro paziente, anche se “moralmente” impegnativo.

Related of "Se tu fossi un medico, uccideresti un dittatore o lo salvi?"

Se fossi un dottore che aveva fatto il giuramento di Ippocrate e fosse in una sala operatoria senza sicurezza, potrei avere come paziente Joseph Stalin, Mao Zedong, Adolf Hitler, Benito Mussolini, Pol Pot, Leopoldo II del Belgio, Idi Amin , Hideki Tojo, Kim Il-sung, Saddam Hussein, Osama bin Laden, Ho Chi Minh, Shōwa Hirohito e Ruhollah Khomeini. Li tratterei con professionalità, faccio del mio meglio per curarli di qualsiasi condizione medica per cui li stavo vedendo, e vado a casa a dormire bene sapendo di aver mantenuto la mia promessa e di aver adempiuto onorevolmente il mio ruolo.

USUHS White Coat Ceremony, 20 aprile 2012 di MHealth sotto licenza Creative Commons CC BY 2.0

Tuttavia, se avessi giurato un giuramento diverso, come il giuramento di arruolamento, e stavo operando come agente dei servizi militari o di intelligence per gli Stati Uniti d’America, il Regno Unito o Israele. E stavo conducendo operazioni legalmente autorizzate dal Presidente, Monarch, o Primo Ministro, nella stessa stanza, mi tagliavo la gola, mettevo un proiettile in testa, o iniettavo una dose letale di droghe nelle stesse persone, e se possibile , fuggire vivo, andare a casa e dormire bene sapendo che avevo mantenuto la mia promessa e adempiuto il mio ruolo con onore, e potenzialmente protetto migliaia o milioni di vite innocenti.

Il Gen. Petraeus celebra il 4 luglio a Kandahar Airfield [Immagine 1 di 7] di Dvidshub sotto licenza Creative Commons – Attribution 2.0 Generic – CC BY 2.0

Che cosa sei, recita bene la tua parte.
– McKay Stone, John Allan

La vendetta è mia; Io ripagherò, dice il Signore.
-Romani 12:19

Il tuo dovere compiuto imperfettamente è migliore di quello che un altro ha fatto bene.
-Bhagavad Gita, 3,35

Presumo che tu non sia in questa situazione da solo e desideri solo alcune opinioni. Prova a riparare il ragazzo. Prendere la vita di un ragazzo che ha messo le sue mani nelle tue mani, le tue mani PROFESSIONALI, non è una cosa che puoi vivere facilmente. E perderai la tua licenza medica e andrai in prigione. Se vuoi vedere questo scenario in una luce interessante, guarda l’episodio di House in cui Chase tipo uccide il dittatore Dibala. Episodio molto buono

Sono un medico e non ucciderò nessuno che sia nelle mie mani. Battilo, se lui è il diavolo stesso. Sono addestrato a salvare e farò del mio meglio per farlo. La legge è lì per punire le persone. La scienza è servire l’umanità

Ebbene, sbaglio professionalmente e secondo l’etica del lavoro ma se sai che il dittatore ucciderà 1000 persone solo dopo che sarà migliorato, allora avrai un obbligo verso l’umanità intera, nessun giuramento o licenza significa cacchio se salvi 1000 vite, forse se la storia scopre che tra 100 o 50 anni andresti come un eroe, se il medico di famiglia di Hitler l’avesse ucciso (aveva molte possibilità di farlo ed era ebreo) quindi immagina le vite che avrebbero potuto essere salvate, la gente qui non l’ha subisci il dolore di tutte quelle vittime e osservando un orrore accadere mentre avere il potere di fermarlo ti rende ugualmente parte dell’orrore …

Se fossi un medico, sarei un medico non un assassino; Curerei e farei del mio meglio per salvare vite. Inoltre un altro nome per dittatore non è un assassino; lui è solo una persona prepotente.